sabato 16 dicembre 2006

Rifiuti

Pensavo ai rifiuti, alla plastica che sventolava tra i rami, alla linea di strane cose intrappolate lungo il reticolato, e allora chiusi quasi gli occhi e immaginai che quello fosse il punto dove tutto ciò che avevo perduto dagli anni dell’infanzia era stato gettato a riva. da "Non lasciarmi" di Kazuo Ishiguro

giovedì 30 novembre 2006

lunedì 13 novembre 2006

Una tranquilla domenica di passioni

Se non riesci a piangere puoi parlare.
Se non puoi parlare taci!
Ma sai… a volte si incomincia a parlare ed è allora che ci mettiamo a piangere e col pianto si dice più che con le parole.

----------
Mathilde da vera donna si è preparata al meglio.
Vestito bianco per dare freschezza, un po’ di rossetto per l’occasione, sopraciglia ben delineate
e soprattutto
niente rimmel per allungare le ciglia perché .....si sa cosa diventa con le lacrime.

-----------

Mathilde si appoggia dritta allo schienale della sedia.
Incrocia le mani sulle ginocchia
E lo guarda
Nella dolcezza dell’aria
Nella luce del giardino
Mathilde lo guarda, lo guarda, lo guarda........

Dialoghi tratti dal film "Una tranquilla domenica di passioni" di Jean Pierre Jeunet

venerdì 10 novembre 2006

Soldi


Ho trovato, tra vecchie carte, questa strana banconota,
non sono euro e forse non erano lire.
Nel 1977 la scarsezza di moneta faceva stampare assegni circolari
all'ordine delle aziende che avevano bisogno di spiccioli.
Mi ero dimenticato.
L'euro è passato come una tempesta su tante cose, anche sui ricordi.

giovedì 9 novembre 2006

Panico





E' rimasta una giacca ad aspettare.









Qualcuno si è perso.
Non tornerà!









Prendo le mie diagnosi e scappo.

lunedì 30 ottobre 2006

venerdì 13 ottobre 2006

Tra sesso e castita


Tra sesso e castità Andando a caso consideravo girando per strade vuote
che l’equilibrio si vede da sè si avverte immediatamente
Ribussa ai miei pensieri un desiderio di ieri
ed è l’eterna lotta tra sesso e castità

Chissà com’è la tua vita oggi
e chissà perché avrò abdicato

Scorrono gli anni nascosti dal fatto che c’è sempre molto da fare
e il tempo presente si lascia fuggire con scuse condizionali
Ribussa ai miei pensieri un desiderio di ieri
ed è l’eterno scontro tra sesso e castità

Chissà com’è la tua vita oggi
e chissà perché avrò abdicato

Tra i sussurri l’indolente ebbrezza di ascendere e cadere qui
tra la vita e il sonno, la luce e il buio dove forze oscure
da sempre si scatenano

Felici i giorni in cui il fato ti riempie di lacrime ed arcobaleni
della lussuria che tenta i papaveri con turbinii e voglie

… Chissà perché avrò abdicato con te riproverei ...
Per capriccio gioco per necessità
Mi divido così tra astinenza e pentimenti
tra sesso e castità

Franco ........Battiato

lunedì 9 ottobre 2006

Thermometro


La misura delle cose.
Il dorso della mano per il latte del piccolo.
Il dolore della perdita per l'amicizia.
La malinconia per la solitudine.
Il riso per la gioia.
Casera Lodina per le forze disponibili da regalare alla montagna.

sabato 7 ottobre 2006

Conforto

"Che infine, sorprendentemente, elaborano
alcuni concetti e avviano un percorso
di conoscenza di se' e dell'universo in cui si
trovano a vivere, per poi decidere che e' piu'
conveniente gettare alle ortiche tutto quel
faticoso sapere, rispolverare il Vegliardo e
rimettere tutti i ginocchio, pronti a farsi
imbottire di vecchie chiacchere. Tanto valeva
ricacciare fuori l'idea che laterra
e' piatta, visto che c'erano."

"Nemico, amico, amante...." di Alice Munro

giovedì 5 ottobre 2006